UNDER 18: DOMANI A UDINE I QUARTI DI FINALE VS STELLA AZZURRA – COACH TABELLINI “AVANTI CON ENTUSIASMO, NOI CI PROVIAMO”

UNDER 18: DOMANI A UDINE I QUARTI DI FINALE VS STELLA AZZURRA – COACH TABELLINI “AVANTI CON ENTUSIASMO, NOI CI PROVIAMO”

Grande sorpresa alle Finali Nazionali Under 18 di Udine, con la De’ Longhi Treviso Basket presentatasi come esordiente assoluta e per di più priva delle due “punte” De Zardo e Poser, ma capace di fare faville nel girone eliminatorio. Un “en plein” di vittorie per la squadra di coach Tabellini che così si è qualificata direttamente ai Quarti di Finale dopo tre gare giocate alla grande.
Oggi giornata dedicata agli spareggi tra le seconde e le terze di ciascuno dei quattro gironi, domani alle 16.00 al Palasport Carnera i “baby” di TVB tornano in campo per il quarto di finale (diretta streaming video su www.fip.it/giovanile) che dà l’accesso alla zona-medaglie, avversaria la Stella Azzurra Roma, uno dei vivai più prolifici d’Italia, che ha battuto oggi Napoli 55-25 nello spareggio.
I tre successi in serie sono arrivati con VL Pesaro (73-62), Honey Roma (69-50) e ieri con Grissin Bon R.Emilia (82-55). Protagonisti del tris Marco Bonesso (17.3 punti, 3° realizzatore finora del torneo, con un fantastico 55% da tre), Eugenio Rota play tascabile capace di 16.3 punti a gara (7° marcatore) con il 50% da tre (5°) e 4.3 assist (3° del torneo), con la solida collaborazione di Simone Barbante (10.3 punti e 8 rimbalzi), Nicola Artuso (11 punti, 3 rimbalzi e 2 assist) e Giacomo Leardini che pur acciaccato fattura 7.3 punti e 4 rimbalzi a gara.

Coach Francesco Tabellini commenta così nel giorno di “riposo” questi primi tre giorni di Finali per i suoi Under 18: “I ragazzi finora sono stati bravissimi, oltre le aspettative. Abbiamo trovato dentro la squadra sia a livello di gruppo che di singoli risorse speciali che ci hanno permesso di arrivare fin qui, ma ora non vogliamo fermarci. Attendiamo il nome dell’avversaria dei quarti, sarà di certo una squadra molto forte, ma se continiamo a giocare bene e con l’entusiasmo dimostrato finora possiamo guardare avanti. Sappiamo che dovremo fare ancora di più perchè il livello salirà ancora. Ma non vogliamo certo fermarci ora, anche se sappiamo che sarà dura, noi ci proviamo.”
Cosa ti ha colpito di più nelle tre belle vittorie messe in carniere finora?
“Sono orgoglioso della compattezza e della solidità del gruppo. Quando c’e’ stato un momento difficile siamo sempre usciti con una giocata di squadra, con una bella difesa, con una pacca sulla spalla al compagno.La squadra si è dimostrata unita e ha trovato nel gruppo risorse speciali. A livello di singoli è stato bello che chi magari durante la stagione erano meno in luce, adesso che non ci sono De Zardo e Poser hanno vestito i panni dei protagonisti dimostrandosi pronti e all’altezza della situazione,questo significa che durante l’anno questi ragazzi hanno lavorato bene sia come singoli che come squadra.”
Alcuni giocatori veramente sorprendenti come rendimento, te l’aspettavi?
“Conoscevo bene le loro doti, ma finora le avevano espresse solo a sprazzi, anche perchè i protagonisti erano altri, mi hanno stupito per la continuità e la consistenza, frutto di sicurezze maturate con il lavoro in palestra. Ora guardiamo a domani, vogliamo provarci.”