DE’ LONGHI TREVISO – KONTATTO FORTITUDO BOLOGNA: LE INTERVISTE POST GARA1

DE’ LONGHI TREVISO – KONTATTO FORTITUDO BOLOGNA: LE INTERVISTE POST GARA1

Dopo una battaglia durata 40 minuti, la Kontatto Bologna riesce a spuntarla al PalaVerde, conquistando gara1 per 77-78. Si torna in campo mercoledì 17 maggio alle 20.30 per gara2. Gara3 e l’eventuale gara4 si giocheranno al PalaDozza di Bologna il 20 e il 22 maggio. Si disputerà invece il 25 maggio al PalaVerde l’eventuale gara5.


Stefano Pillastrini, coach della De’ Longhi Treviso Basket:

“Complimenti alla Fortitudo, hanno fatto una partita straordinaria per continuità e intensità. Siamo riusciti a subire molti falli, che a mio parere c’erano tutti. Secondo me 39 tiri liberi a 20 è il minimo visto il tipo di pallacanestro giocato dagli avversari. Abbiamo giocato con intensità, a tratti bene, ma abbiamo ampi margini di miglioramento per le prossime partite della serie. Nella prima parte siamo stati fortunati a terminare con uno svantaggio non troppo ampio perché ci siamo intestarditi troppo in attacco. Nel finale la partita è stata decisa da alcuni canestri da sotto che di solito noi non concediamo… bravi loro a realizzarli, ma noi dobbiamo fare un salto di qualità. Noi sono anni che stiamo lavorando per arrivare pronti in questo momento della stagione. Questa partita ha dimostrato che ci siamo, ma purtroppo è andata male. L’anno scorso ci è capitato di perdere gara1 per 3 volte e 2 volte abbiamo portato a casa la serie. I play-off dicono che chi capisce come affrontare l’avversario poi vince la serie.”


Matteo Boniciolli, coach della Fortitudo Bologna:

“Ho la sensazione che questa non sia una partita da A2. In A1 non ho visto partite del genere e sono orgoglioso di aver fatto parte di questo spettacolo sportivo. Siamo stati maturi nella lotta punto a punto del finale. Abbiamo vinto di un punto nonostante la differenza di tiri liberi, loro ne hanno avuti il doppio di noi… forse c’è stato qualche fischio troppo generoso. Sono fiero di aver portato a casa una partita così, nella consapevolezza che ce ne saranno altre da giocare. Le squadre di Pillastrini non mollano mai, quindi sappiamo che sarà durissima.”


Matteo Fantinelli, playmaker della De’ Longhi Treviso:

“Sappiamo cosa dobbiamo fare per batterli, ma oggi non siamo riusciti a mettere in pratica tutto quello che volevamo. Non siamo riusciti a contrastare del tutto l’aggressività, che è il loro punto di forza. Nei primi due quarti non so cosa sia successo, forse arrivavamo dalla serie con Trapani, che è stata completamente diversa. Ora pensiamo a gara2. L’anno scorso abbiamo sempre perso gara1, ma poi siamo stati capaci di riscattarci.”

A cura di Alessandro Zaratin